Un Messina tutto cuore rimonta il vantaggio del Catanzaro. Al ”San Filippo” i biancoscudati si impongono per 2 reti a 1.

Al 7′, il tiro di Palumbo finisce fuori. All ’11’, sguscia via in mezzo a due avversari Milikonvic, il successivo cross verso Anastasi è ribatutto in angolo dalla difesa calabrese. Al 14′, ci prova Cunzi, tiro bloccato da Berardi. Al 23′, il tifo organizzato della Curva Sud lascia lo stadio, lo striscione esposto poco dopo, è chiaro:”Lontano dalle vostre bugie” in riferimento alle note vicende societarie. Al 35′, il colpo di testa di Gomez, viene parato facilemente da Berardi. Finisce qui un primo tempo con poche emozioni. 

Al 46′, è alto il tiro di Mancosu. Al 56′, il colpo di testa di Rea, viene salvato sulla linea da un difensore calabrese, tutto vano, l’arbitro segnala fuorigioco. Al 60′, si fa male Rea, al suo posto entra Maccarrone.  Al 69′, Catanzaro clamorosamente in vantaggio: Il bolide da 40 metri di Carcione, si spegne sotto la traversa, Berardi non può nulla sul tiro del centrocampista laziale. 2 minuti dopo il Messina trova il pareggio: il contrasto tra Milinkovic e Mancosu, diviene un passaggio per Anastasi, che tutto solo davanti a De Lucia non sbaglia. Il Messina non si accontenta del pareggio, e trova il vantaggio al 77′: Da Silva approfitta dell’errore di Carcione, e mette la palla sotto l’incrocio per il 2-1.  All’ 83′, il colpo di testa di Gomez lambisce il palo alla sinistra di Berardi. All’ 88′, il Messina ha la chance per chiudere il match: Il pallonetto di Anastasi viene salvato miracolosamente da Prestia sulla linea, il successivo cross di De Vito, raggiunge Milinkovic, il cui tiro a botta sicura viene salvato nuovamente sulla linea da un difnesore calabrese. Dopo 4 minuti di recupero e i vani tentativi del Catanzaro per riacciuffare il pareggio, il Messina batte il Catanzaro 2-1. 

Messina (4-3-1-2): Berardi; Palumbo, Rea (65′ Maccarrone), Bruno, De Vito; Da Silva, Musacci, Sanseverino: Mancini (71′ Ciccone); Anastasi, Milinkovic. Allenatore: Cristiano Lucarelli. A disposizione: Russo, Capua, Saitta, Ricozzi, Benfatta, Marseglia, Ferri, Ansalone, Ventola, Rota.
Catanzaro (4-4-2): De Lucia; Esposito, Prestia, Sirri, Patti; Icardi (58′ Carcione), Maita, Zanini (76′ Giovinco): Mancosu (85′ Njiki); Cunzi, Gomez. Allenatore: Nunzio Zavettieri. A disposizione: Svedkauskas, Pagano, Sabato, Bensaja, Basrak, Van Ransbeek, Imperiale, Rizzitano.

Arbitro: Alessandro Pietropaolo di Modena
Assistenti: Michele Dell’Università di Aprilia e Aristide Rabotti di Roma 2

Marcatori: 69′ Carcione (CZ), 71′ Anastasi (ME), 76′ Da Silva (ME)

Ammoniti: Icardi (CZ), Bruno (ME), Milinkovic (ME), Patti (CZ), Palumbo (ME)

Corner: 7-2
Recupero: 2’ p.t. e 4′ s.t.                                                                                         Spettatori: Circa 1.500 (50 provenienti da Catanzaro). 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...